No 8

Molo, Vincenzo

nascita 31.5.1833 Bellinzona, morte 15.3.1904 Lugano, catt., di Bellinzona. Figlio di Corrado ( -> 2). Dopo il collegio e il seminario maggiore a Milano, conseguì il dottorato utriusque iuris all'Univ. di Pavia. Ordinato sacerdote nel 1856 a Milano, fu insegnante ai seminari minori di Seveso e Monza e al seminario maggiore di Milano (1860) e vicerettore del pontificio seminario lombardo a Roma (1864-68). Nel 1868 si trasferì a Bellinzona, dove divenne canonico e poi arciprete (1878). Nominato amministratore apostolico del Ticino e vescovo titolare di Gallipoli (1887-1904), nel 1887 fu consacrato vescovo a Bellinzona. Confrontato dal 1890 con l'ostracismo del governo radicale, tentò invano di riconciliare le fazioni all'interno del partito conservatore (scissione nel 1897).


Opere
Dopo la battaglia, 1895
Bibliografia
HS, I/6, 251-255
– C. Cattaneo, «Due vescovi del Ticino tra XIX e XX secolo», in Storia religiosa della Svizzera, a cura di F. Citterio, L. Vaccaro, 1996, 393-417
– L. Vaccaro et al. (a cura di), Terre del Ticino. Diocesi di Lugano, 2003, spec. 202-205

Autrice/Autore: Pierre Surchat / ddo