25/06/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Courtaman

Ex com. FR, distr. Lac, dal 2003 parte del com. di Courtepin; (1309: Cortemant). Pop: ca. 9 fuochi all'inizio del XVII sec., 66 ab. nel 1811, 129 nel 1850, 156 nel 1900, 252 nel 1930, 221 nel 1950, 1054 nel 2000. Com. bilingue (55% franc., 44% ted. nel 2000). Nella località sono state rinvenute statuette romane in bronzo tra cui una Venere (scavi del 1873). Nel 1363 i conti von Thierstein possedevano delle decime a C., allora feudo di Pierre de Pont. Dal 1418 Friburgo esercitò la sua sovranità su C., annesso alle Anciennes Terres ("bandiera" dell'Hôpital) e incluso nel distr. di Friburgo dal 1798 al 1803, poi nel distr. ted. del Lac. Sul piano spirituale C. fece parte della parrocchia catt. di Barberêche; la cappella di Nostra Signora, restaurata nel 1657, venne distrutta nel 1963. I rif. dipendono dalla parrocchia di Cordast. La forte crescita demografica è dovuta alla presenza di Micarna SA (Migros) a Courtepin (dal 1960). Una fabbrica di materiali di fissaggi per costruzioni si è insediata nel 1975. Nel 1956 è stato aperto il Foyer Saint-Joseph, un centro di formazione professionale per disabili.


Bibliografia
– J. Jordan, Brève notice historique sur Courtaman, 1963
– G. Bourquenoud, «Courtaman, un village en pleine évolution», in Fribourg illustré, n. 6, 1988, 6-14

Autrice/Autore: Marianne Rolle / mfe