Büchslen

Ex comune FR, distretto Lac, sulla vecchia strada maestra Morat-Berna, dal 2013 parte del comune di Morat; (1339: Buchillion; XVIII sec.: Bichslen; in franc.: Buchillon). Pop: 137 ab. nel 1811, 191 nel 1850, 208 nel 1888, 164 nel 1900, 150 nel 1950, 102 nel 1970, 154 nel 2000. A partire dal XII sec. B. appartenne al priorato di Payerne e dal 1475 al baliaggio comune (bernese e friburghese) di Morat. La località, in origine francofona, a partire dal XV sec. e spec. dopo la Riforma divenne quasi esclusivamente germanofona. Sul piano ecclesiastico fa capo ancora oggi alla parrocchia bernese di Ferenbalm. Il com. venne creato nel 1831; la delimitazione dei terreni nel Grand Marais venne fissata solo dopo la correzione delle acque del Giura (1868). L'estrazione della torba iniziò nel XV-XVI sec. Alla forte perdita di importanza del settore agricolo fra il 1970 e il 1990 (dal 59 al 23% della pop. attiva) ha fatto riscontro l'aumento dei pendolari in uscita (dal 25 al 52%). La pop. è tornata ad aumentare lievemente dagli anni '80, con l'apertura dell'autostrada A1.


Bibliografia
– B. Roth, «Die romanisch-deutsche Sprachgrenze im Murtenbiet während des XV. Jahrhunderts», in FGB, 53, 1965, spec. 87-92
– H. Lehmann, Büchslen, 1988

Autrice/Autore: Jean-François Steiert / vfe