No 2

Haag, Herbert

nascita 11.2.1915 Singen-Hohentwiel (Baden, D),morte 23.8.2001 Lucerna, catt., di Zihlschlacht. Figlio di Reinhold, commerciante, e di Stefanie Kälin. Frequentò la scuola cant. di Winterthur e il liceo gesuita Stella Matutina a Feldkirch, dove conseguì la maturità (1934). Studiò teol. catt. all'Univ. Gregoriana di Roma, poi (dal 1939) all'Ist. catt. di Parigi, dove fu ordinato sacerdote (1940), e infine a Friburgo (1941), conseguendo il dottorato in biblistica (1942). Insegnò Antico Testamento a Lucerna (1942-60) e a Tubinga (1960-80). Biblista (pres. dell'Opera biblica catt. di Stoccarda dal 1964 al 1973), promosse il dialogo fra ebrei e cristiani e contribuì a valorizzare gli studi biblici in ambito catt., spec. con il suo primo Dizionario biblico (1951-56). Al di fuori di questo campo specifico, le sue numerose pubblicazioni (tradotte in molte lingue) sulla dottrina della Chiesa in materia di definizioni dogmatiche tradizionali (creazione del mondo, peccato originale, credenza nel diavolo) e le sue proposte radicali per assicurare nuove generazioni di sacerdoti si scontarono con l'opposizione della gerarchia ecclesiastica. Fu legato da stretta amicizia con il teologo Hans Küng, pres. della Fondazione Herbert Haag per la libertà nella Chiesa, fondata nel 1985.


Opere
Dottrina biblica della creazione e dottrina ecclesiastica del peccato originale, 1970 (ted. 1966)
Diz. biblico, 1997 (ted. 1971)
La credenza nel diavolo, 1976 (ted. 1974)
Das Buch des Bundes, 1980
Mein Weg mit der Kirche, 1991 (con postfaz. di R. Zihlmann)
Archivi
– Fondo presso ZHBL

Autrice/Autore: Victor Conzemius / vfe