09/07/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Hütten

Com. ZH, distr. Horgen; (1270: ze dien Hütten). Disposto lungo la strada, il villaggio comprende frazioni e fattorie su entrambe le rive della Sihl, alle pendici settentrionali dell'Höhronen. Pop: 718 ab. nel 1850, 576 nel 1900, 523 nel 1920, 563 nel 1950, 860 nel 2000. Le cosiddette Schweigen (fattorie di allevamento) dei signori von Wädenswil, menz. nel 1270, sorsero probabilmente su terre ricavate da disboscamenti. Dal 1287 al 1549 H. dipese dalla commenda gerosolimitana di Wädenswil; dopo essere stato acquistato dalla città di Zurigo, fece parte del baliaggio di Wädenswil fino al 1798. Situato nelle Prealpi al confine con la Svizzera centrale, il villaggio fu attaccato dai catt. durante le guerre di religione: nel 1656 gli Svittesi ridussero in cenere 15 case e la cappella (ricostruita nel 1668), mentre nel 1712 la guarnigione zurighese difese con successo la ridotta di H. La cappella di S. Giacomo (1490) fu filiale di Richterswil (fino al 1703) e poi di Schönenberg (fino al 1752). Dato che la mancanza di un pastore aveva favorito la diffusione degli anabattisti, il sermone settimanale fu affidato a un vicario proveniente da Zurigo. Elevato a parrocchia nel 1824, H. fu dotato nel 1856 di una chiesa in stile tardoclassico-neogotico. La chiesa catt. data del 1969 (57% rif. e 43% catt. nel 1992). L'economia era dominata dall'allevamento e dall'economia lattiera, cui si affiancavano in minima parte la campicoltura, l'industria a domicilio e alcune piccole aziende artigiane. Nella prima metà del XIX sec. H. era una località di cura (siero di latte) apprezzata dagli ab. di Zurigo (alberghi Krone, Bären e Kreuz). Il primo edificio scolastico, risalente al 1838, fu sostituito nel 1968 da una nuova costruzione, dotata di una sala com. Tra il 1878 e il 1921 venne effettuata la correzione della Sihl, entro il 1945 quella dei suoi affluenti; nello stesso anno il lago di H. fu dichiarato sito di interesse cant. La diligenza postale Wädenswil-H., istituita nel 1871, fu sostituita dagli autopostali della linea Schindellegi-H.-Menzingen nel 1922. All'inizio del XXI sec. un nuovo quartiere residenziale si stava sviluppando alle pendici meridionali del villaggio, verso il lago. Il piano regolatore del centro approvato nel 2005 dovrebbe contribuire alla conservazione dell'abitato.


Bibliografia
– B. Piguet, «Eine Heimatkunde von Hütten», in Blätter der Vereinigung pro Sihltal, 17, 1967, 3-27
– P. Ziegler, Hütten, 1987

Autrice/Autore: Karl Kuprecht / cmu