No 1

Naef, Albert

nascita 10.11.1862 Losanna,morte 8.1.1936 Losanna (assassinato), rif., di Bex, Wiedikon e Ginevra. Figlio di Paulin, avvocato, e di Marie Ryhiner. Pronipote di Emmanuel Develey ∞ 1) (1890) Fanny-Anna Brandt, figlia di Philippe Henri; 2) (1932) Berthe Delapierre, figlia di Joseph EugŔne. Studi˛ al Politecnico di Stoccarda e alla scuola di belle arti di Parigi. Dopo essere stato architetto e archeologo in Francia, torn˛ in Svizzera, dove fu architetto, responsabile del restauro del castello di Chillon (1897-1934), primo capo del servizio vodese dei monumenti storici e primo archeologo cant. in Svizzera (1899-1934). Fu anche professore di storia dell'arte a NeuchÔtel (dal 1909), professore straordinario di archeologia (1914-32) e di storia dell'arte (dal 1929) a Losanna. Presiedette la Soc. sviz. per la conservazione dei monumenti storici (1905-15) e la commissione fed. dei monumenti storici (1915). Diresse numerosi scavi (Martigny, Avenches, Orbe), stil˛ un inventario dei monumenti storici vodesi e partecip˛ a restauri in Svizzera, fra cui quelli delle chiese di Romainm˘tier, Saint-Sulpice (VD) e Payerne, e all'estero (antica cappella della Guardia sviz. pontificia). Fu insignito dei dottorati h.c. delle Univ. di Zurigo (1903) e Ginevra (1909).


Archivi
– Fondo presso Museo cant. di archeologia e di storia, Losanna
Bibliografia
– D. Bertholet et al. (a cura di), Autour de Chillon, 1998, 49-59
Professeurs Lausanne, 902 sg.

Autrice/Autore: Claire Huguenin / frm