• <b>Maximilian Schell</b><br>L'attore in posa davanti a una fotografia di sua sorella Maria in occasione di un'esposizione dedicata all'attrice nel 2007 al Museo del cinema tedesco a Francoforte sul Meno  © KEYSTONE.

No 4

Schell, Maximilian

nascita 8.12.1930 Vienna,morte 1.2.2014 Innsbruck, catt., di Oberiberg. Figlio di Hermann Ferdinand ( -> 1). Fratello di Maria ( -> 3). ∞ 1) (1986) Natalja Andrejtschenko (divorzio); 2) (2013) Iva Mihanović. A Basilea dal 1938, studi˛, tra l'altro, germanistica e storia dell'arte a Zurigo, Monaco di Baviera e Basilea (1949-52). Attore e direttore artistico allo Stadttheater di Basilea (1952-53), in seguito lavor˛ come attore a Essen, Bonn, Lubecca, Monaco e Berlino, poi ad Amburgo con Gustav GrŘndgens (1959-63), a pi¨ riprese a New York e a Londra e dal 1978 al 1982 ai festival di Salisburgo. Dal 1966 mise in scena piŔce teatrali e saltuariamente anche opere liriche. Dal 1954 compý una carriera cinematografica in produzioni ted., dal 1958 a Hollywood. Partecip˛ inoltre a numerose trasmissioni televisive e dalla fine degli anni 1960-70 fu produttore e regista di film (spec. di adattamenti, tra cui Il giudice e il suo boia, 1975). Ottenne riconoscimenti intern. come attore e regista, tra cui l'Oscar (1962) quale migliore interprete principale (Vincitori e vinti, 1961) e il premio del cinema ted. (1984).

<b>Maximilian Schell</b><br>L'attore in posa davanti a una fotografia di sua sorella Maria in occasione di un'esposizione dedicata all'attrice nel 2007 al Museo del cinema tedesco a Francoforte sul Meno  © KEYSTONE.<BR/>
L'attore in posa davanti a una fotografia di sua sorella Maria in occasione di un'esposizione dedicata all'attrice nel 2007 al Museo del cinema tedesco a Francoforte sul Meno © KEYSTONE.
(...)


Bibliografia
BHE, 2, 1027
DTS, 1597 sg.

Autrice/Autore: Michael Gautier / mass