No 1

Hatheyer, Heidemarie

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 8.4.1918 (Heide Marie Pia Nechansky) Villach (Carinzia), morte 11.5.1990 Zollikon (e non Scheuren, com. Maur), rif., cittadina austriaca. Figlia adottiva di Paul e di Marie Helene Feucht. ∞ 1) Wilfried Otto Feldhütter; 2) (1952) Curt Riess. Dopo la maturità (1936) divenne attrice. Recitò a Vienna (Theater an der Wien, 1936-37), Monaco (Münchner Kammerspiele, 1937-41), Berlino (Staatstheater, 1941-44) e poi nuovamente a Monaco (Bayerisches Staatsschauspiel e Kleine Komödie, 1946-49). Nel 1941 ebbe il ruolo da protagonista in Ich klage an, film di propaganda nazista sulla questione dell'eutanasia. Dal 1949 lavorò, tra l'altro, a Berlino (Teatro Schiller), Vienna (Wiener Burgtheater), Amburgo (Deutsches Schauspielhaus) e Düsseldorf (Düsseldorfer Schauspielhaus, 1951-57). Dal 1955 al 1983 fece parte della compagnia teatrale dello Schauspielhaus di Zurigo. Interpretò vari ruoli principali in pièce di autori sviz., tra cui La visita della vecchia signora di Friedrich Dürrenmatt. Scoperta da Luis Trenker, acquisì notorietà nel cinema con Die Geierwally (1940), incentrato su una tragedia della montagna; in seguito partecipò a vari altri film (tra cui I topi, 1955). Dal 1959 recitò anche in film per la televisione (Diese Drombuschs). Nel 1963 è stata insignita del titolo di attrice di Stato dal Senato berlinese. Ricevette la medaglia Josef Kainz della città di Vienna (1961), l'Anello Grillparzer (1967) e il Filmband d'oro (1984).


Bibliografia
– C. Riess, Die Frau mit den hundert Gesichtern, 1991
DTS, 802

Autrice/Autore: Hansruedi Lerch / sma