11/02/2004 | segnalazione | PDF | stampare
No 1

Emil

nascita 6.1.1933 (Emil Steinberger) Lucerna, catt., di Lucerna. Figlio di Rudolf, contabile, e di Creszentia Horat. ∞ 1) (1966) Maya Rudin; 2) (1999) Niccel Kristuf. Frequentata la scuola di amministrazione della Svizzera centrale a Lucerna (1949-51), ha lavorato come funzionario postale (1951-60). Dopo una formazione di grafico alla scuola di arte applicata di Lucerna (1960-65), ha esercitato la professione grafica (1965-68); sempre a Lucerna, nel 1968 ha aperto il Kleintheater, nel 1970 ha assunto la direzione del cinema Modern e nel 1975 ha costruito il cinema Atelier. Dal 1953 cabarettista dilettante in ensemble lucernesi, dal 1960 si è esibito da solo in programmi di respiro locale con il nome d'arte di E.; nel 1969 ha esordito con il pezzo Geschichte, die das Leben schrieb, seguito fra l'altro da E. träumt e Feuerabend. Dal 1975 ha compiuto tournée in Germania; ospite del circo Knie per la stagione 1977, nel 1980 è stato regista del circo Roncalli. Molto popolare come comico, ha lavorato anche per la Televisione della Svizzera ted. (dal 1967 nel programma per ragazzi Spielhuus, dal 1982 nel quiz Drei Stühle). Ha recitato in pellicole di Rolf Lyssy (I fabbricasvizzeri, 1980; Kassettenliebe, 1981) e di Markus Fischer (Kaiser und eine Nacht, 1985) e nella produzione televisiva Die Helden (1987). Ha pubblicato i libri Wahre Lügengeschichten (1999) ed E. via New York (2001). Ha ricevuto vari riconoscimenti (premio della città di Lucerna, 1971; premio ted. per le arti minori, 1979; ordine Karl Valentin, 1986; Anello Hans Reinhart, 1988; Rosa d'oro di Montreux, 2003).


Bibliografia
Emil im Circus, 1978
Schaffhauser Nachrichten, 6.4.2000
Le Temps, 13.1.2001

Autrice/Autore: Hansruedi Lerch / vfe