22/03/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Cottens (FR)

Com. FR, distr. Sarine, situato sull'asse stradale e ferroviario Romont-Friburgo; (1138: Cotens; antico nome ted.: Cottingen). Pop: 162 ab. nel 1811, 268 nel 1850, 403 nel 1900, 517 nel 1950, 465 nel 1970, 963 nel 2000. Nella località sono stati rinvenuti resti di un insediamento mesolitico e di una fortezza non datata. C. dipese verosimilmente dalla signoria di Arconciel, che passò dai signori de Glâne ai conti de Neuchâtel. La fam. nobile de C. è attestata fin dal XII sec. Al momento della divisione dei beni del casato dei de Neuchâtel (1218), le terre di Conon de C. furono assegnate a Berthold de Neuchâtel. L'abbazia d'Hauterive possedeva numerosi beni a C., acquisiti dai de Glâne, d'Englisberg e d'Estavayer. C. fece parte delle Anciennes Terres ("bandiera" della Neuveville) fin dal 1442 e del distr. di Friburgo dal 1798 al 1848. La parrocchia di C., separata da quella di Autigny, fu eretta nel 1930. La cappella di S. Martino, attestata nel 1423, venne ricostruita nel 1550 e fu sostituita da una chiesa moderna nel 1956. La scuola risale al 1841, la stazione ferroviaria (linea Losanna-Berna) al 1862. Un tempo rurale, dagli anni 1970-80 C. è divenuto un com. residenziale. Nel 1986 è stato costruito l'unico impianto di depurazione naturale con aerazione artificiale della Svizzera. Dal 1991 è attiva una casa per anziani medicalizzata.


Bibliografia
– Dellion, Dict., 1, 290-301
L'Echo illustré, 45, 1978, 34 sg.

Autrice/Autore: Marianne Rolle / mfe