No 12

Junod, Roger-Louis

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 21.9.1923 Corgémont,morte 9.7.2015 Cortaillod, rif., di Sainte-Croix. Figlio di Pierre, meccanico e inventore, e di Marguerite Favez. ∞ Lucette Pellaton. Conseguì la licenza in lettere a Neuchâtel, dove insegnò franc. dal 1947 al 1989. Critico letterario e specialista della letteratura romanda, pubblicò numerosi articoli e diversi saggi, fra cui una monografia su Alice Rivaz (1980). I suoi romanzi - Parcours dans un miroir (1962), Une ombre éblouissante (1968), Les Enfants du roi Marc (1980), Dans le cerveau du monstre (1987), Nouvelle donne en Arkadia (1993), Mirjana et les siens (2002) - trattano di intellettuali alla ricerca di un delicato equilibrio fra il loro "io" e l'impegno sociale, fra realtà e immaginario, riallacciandosi a una certa tradizione introspettiva della letteratura romanda. Un'eccezione è costituita dalle ultime tre opere, romanzi a tesi in cui l'autore mette sotto accusa il sistema capitalistico e propugna un nuovo modello economico e sociale, l'economia distributiva, descritta nella Lettre ouverte aux socialistes du monde entier (1994). Pubblicò anche una raccolta di versi nel genere della poesia automatica (Caléidoscope, 1990).


Bibliografia
– M. Gsteiger, Die zeitgenössischen Literaturen der Schweiz, 1974
– J. Vuilleumier, Le complexe d'Amiel, 1985
– Francillon, Littérature, 3, 419-422

Autrice/Autore: Pascal Antonietti / gbp