No 2

Caflisch, Artur

nascita 16.6.1893 Zuoz,morte 31.5.1971 Samedan, rif., di Trin. Figlio di Luzi Balthasar, falegname, e di Notta Denuder. ∞ (1925) Gentilia Percassi, cittadina it.. Dopo la scuola magistrale di Coira, fu insegnante a Santa Maria Val Müstair. Studiò per alcuni semestri letteratura, storia dell'arte,filosofia e musica a Zurigo e Vienna e fu poi nuovamente insegnante a Sankt Moritz. Dal 1936 visse a Zuoz, dove fu attivo come avvocato, uomo politico, capofabbrica; traduttore, scrisse novelle, drammi, aforismi e saggi. È considerato un innovatore della poesia rom. ed ebbe uno stile di vita improntato all'anticonformismo.


Opere
L'ouvra litterara ed oters scrits, 1993
Bibliografia
– Bezzola, Litteratura
– A. Peer, «Caflisch poet ladin diffamà ed admirà», in Radioscola, fasc. 6, 1979, 3-25
– G. Deplazes, Funtaunas, 3, 1990

Autrice/Autore: Thomas Blubacher / vfe