No 1

Tumarkin, Anna

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 16.2.1875 Dubrovna (Russia, oggi Bielorussia), morte 7.8.1951 Muri bei Bern, isr., cittadina russa, dal 1921 di Berna. Figlia di Paul, commerciante, e di Sophie Herzenstein. Nubile. Frequentò la scuola superiore femminile a Chişinau (Bessarabia, oggi Moldavia), dove si formò come insegnante. Dal 1892 studiò filosofia con Ludwig Stein a Berna, conseguendo il dottorato nel 1895. Compì un soggiorno di ricerca presso Wilhelm Dilthey a Berlino e nel 1898 ottenne, quale prima donna in Europa, l'abilitazione a Berna. Prima docente donna dell'Univ. di Berna, fu nominata professoressa titolare (1906), poi professoressa straordinaria di filosofia ed estetica (1909-43). Fu attiva in seno al movimento femminista e all'Ass. sviz. delle donne univ. e, nel 1928, si impegnò a favore della SAFFA. Fu la prima professoressa in Europa ad avere il diritto di esaminare dottorandi e abilitandi e di fare parte del Senato acc. Nel 1937 fu insignita del premio Theodor Kocher.


Opere
Wesen und Werden der schweizerischen Philosophie, 1948
Archivi
– Fondo presso UB Berna
Bibliografia
Der Bund, 11.8.1951
– F. Rogger, Der Doktorhut im Besenschrank, 1999, 164-175

Autrice/Autore: Regula Ludi / lta