Bonnefontaine

Ex comune FR, distretto Sarine, dal 2003 forma con Essert, Montévraz, Oberried (FR), Praroman e Zénauva il comune di Le Mouret. Situato sul confine linguistico franco-ted. (83% di francofoni nel 1990), fra la Sarina e la Gérine, nel 1989 aveva assorbito Montécu; (1149/1179 ca.: Bona Fontana, Bonus Fons; antico nome ted.: Muffethan). Pop: 213 ab. nel 1811, 277 nel 1850, 367 nel 1900, 321 nel 1950, 280 nel 1970, 500 nel 2000 (con Montécu). Verso il 1149, Marie de B. e suo figlio cedettero al monastero di Hauterive il diritto di debbio nei boschi reali. Nel 1237 Aymon de Montagny infeudò i territori di Plaffeien e di B. a Guillaume d'Englisberg. Nel 1448, durante la guerra contro Friburgo, il villaggio venne attaccato dai Bernesi. Durante l'ancien régime B. fece parte delle Anciennes Terres di Friburgo ("bandiera" del Bourg), dei distr. di La Roche (1798-1803), e di Friburgo (1803-48). Filiale della parrocchia di Ependes (FR) fino al XVII sec., poi di quella di Praroman, B. venne eretta a parrocchia nel 1898. La chiesa (del 1894), dedicata a Nostra Signora di Lourdes, è meta di pellegrinaggio. Nel XIX sec. a B. venivano fabbricati cappelli di paglia. Pur conservando un carattere agricolo (allevamento di bestiame bovino), B. è attualmente una località residenziale.


Bibliografia
– Dellion, Dict., 9, 197-199
– B. Dafflon, Etude en vue de la fusion des communes de Bonnefontaine et de Montécu, 1987

Autrice/Autore: Marianne Rolle / pcr