Sörenberg

Frazione del com. di Flühli (LU); (1641: Sörenbärg). Stazione turistica situata a 1165 m lungo il corso superiore della Waldemme, con alpeggi e fattorie sfruttate tutto l'anno. Nel 1381 furono risolti i conflitti riguardanti gli alpeggi tra gli ab. dell'Entlebuch e di Obvaldo. La fam. Hartmann, patrizia di Lucerna e proprietaria di vasti terreni a S., fondò una cappella dedicata a S. Maria (1661), poi ricostruita negli anni 1824-26. Nel 1931 S. divenne un com. parrocchiale servito da un rettore, nel 1975 una parrocchia autonoma. Alla fine del XIX sec. prese avvio lo sviluppo turistico di S., dapprima come luogo di cura (albergo di cura nel 1894 e albergo Mariental nel 1899), poi come principale stazione per gli sport invernali del cant. Lucerna (prima sciovia nel 1948). L'espansione delle case di vacanza in corso dagli anni 1960-70 era limitata da pericoli naturali incombenti sulla zona geologicamente instabile della Laui, colpita da colate di fango nel 1910 e nel 1999.


Bibliografia
– P. Bossart, Die touristische Erschliessung von Sörenberg (LU) und deren Auswirkungen auf die lebensräumlichen Verhältnisse, [1984]
MAS LU, n.s., 1, 1987, 171-183

Autrice/Autore: Peter Mulle / vfe