21/12/2012 | segnalazione | PDF | stampare

Witzwil

Carcere e ist. di rieducazione nel com. di Ins (BE). Nel 1891 il cant. Berna acquisì, dalla massa fallimentare della soc. agricola di W. fondata nel 1870, 800 ettari di terreno nel Grosses Moos, su cui eresse il penitenziario di W. in sostituzione di quello di Berna. Dal 1895 al 1937 ne assunse la direzione Johann Otto Kellerhals, un pioniere dell'esecuzione delle pene sotto forma di lavoro agricolo. Nel corso degli anni i detenuti costruirono edifici amministrativi e utilitari, celle, strade d'accesso, un raccordo alla linea ferroviaria Berna-Neuchâtel e promossero la bonifica del Grosses Moos. Durante la seconda guerra mondiale si praticò l'estrazione di torba. Dedita alla campicoltura, alla coltivazione di barbabietole da zucchero e verdure e all'allevamento, all'inizio del XXI sec. W., con una superficie di 825 ettari (inclusi 110 ettari di alpeggi), era la maggiore azienda agricola sviz. e comprendeva il penitenziario, le case di educazione al lavoro Lindenhof, Eschenhof (semilibertà) e Nusshof (laboratorio per detenuti dimessi) e abitazioni per i dipendenti. Dal 1959 gli ist. bernesi di W. fanno parte del concordato sull'esecuzione delle pene della Svizzera centrale e nordoccidentale.


Bibliografia
– C. F. Janiak, Die Anstalten in Witzwil BE, 1976
100 Jahre Anstalten Witzwil: 1895-1995, 1995

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ato