22/03/2012 | segnalazione | PDF | stampare

Pâquier, Le (FR)

Com. FR, distr. Gruyère, ai piedi del versante settentrionale del Moléson; (1637: Pasquier). Pop: 232 ab. nel 1811, 301 nel 1850, 392 nel 1900, 491 nel 1950, 532 nel 1980, 933 nel 2000. P. fece parte della contea della Gruyère, poi del baliaggio (1555) e distr. friburghese della Gruyère (1798). Nel 1539 gli ab. di P., Les Chavonnes e Les Carrets costituirono una comunità per lo sfruttamento di beni; più tardi si aggiunsero anche le frazioni di Prachaboud e Les Albergeux. P. appartenne alla castellania di La Tour-de-Trême, incorporata alla bandiera del conte de Gruyère. Nel 1827 La Tour-de-Trême e P. vennero separati per formare due com. autonomi. Sul piano ecclesiastico P. fece capo a Bulle, poi a Gruyères (1254) e divenne parrocchia nel 1919; la cappella della S. Trinità (1612) fu sostituita dalla cappella di S. Teodulo, poi chiesa parrocchiale, costruita nel 1843-44. Nel 1936 nel com. fu aperto un convento di carmelitane. Lo stabilimento balneare di Montbarry, in esercizio dalla fine del XVIII sec. (Grand Hotel Kurhaus nel 1892) fu venduto alla congregazione delle suore della Retraite chrétienne nel 1928. Nel 1903 fu inaugurata la stazione sulla linea ferroviaria Bulle-Montbovon. Nel 1926 nel com. si insediò l'azienda di costruzione Jean Pasquier SA, con officine meccaniche e una falegnameria. Il com., un tempo a carattere rurale, si è trasformato in località residenziale.


Bibliografia
– P. de Zurich, «Développement historique de l'organisation administrative des communes de La Tour-de-Trême et du Pâquier», in Ann. frib., 36, 1948, 41-69
HS, VI, 1135 sg.
– J. Dubas, Une histoire d'eaux au pays de Fribourg, 1991, 43-53
– M. Pasquier, Chronique de mon village, 1992

Autrice/Autore: Marianne Rolle / cmu