25/03/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Crésuz

Com. FR, distr. Gruyère, situato sulla strada Bulle-Boltigen, in posizione dominante sul lago artificiale di Montsalvens; (1301: Cresu). Pop: 66 ab. nel 1811, 111 nel 1850, 127 nel 1900, 177 nel 1910, 116 nel 1950, 229 nel 2000. C. appartenne alla signoria di Corbières poi, dopo la spartizione di questa nel 1249, alla cosignoria di Charmey i cui ab., affrancati nel 1319, divennero comborghesi di Friburgo nel febbraio del 1475. La certosa della Valsainte esercitava l'alta e la bassa giustizia. C. fece parte del baliaggio friburghese di Corbières (1553-1798), del distr. della Gruyère (1798-1803), del circ. di Charmey (1803-15) e infine del distr. della Gruyère. Sul piano spirituale dipese da Broc fino al 1646. Una cappella è attestata prima del 1620 mentre la nuova chiesa parrocchiale, dedicata a S. Francesco, fu consacrata nel 1647. Nel 1667 un incendio distrusse il villaggio. La chiesa fu ricostruita nel 1670. Nel 1850 alla parrocchia di C. venne annesso Châtel-sur-Monsalvens. L'economia di C. era basata sull'allevamento bovino, sullo sfruttamento delle foreste, e, nel XIX sec., sulla lavorazione della paglia. Lo sviluppo turistico della valle dopo il 1960 ha favorito la costruzione di numerose residenze secondarie.


Bibliografia
Historique de la commune de Crésuz, ms. presso ACom
La Liberté, 11, 21 e 24.8.1964
– M. Perret, Charmey, 1977 (19912)

Autrice/Autore: Marianne Rolle / gbp