Middes

Ex com. FR, distr. Glâne; (930: Mildes). Il villaggio, situato ai confini con il cant. Vaud, sovrasta la pianura della Broye. Nel 1848 M. assorbì Torny-Pittet e nel 2004 si unì a Torny-le-Grand per costituire il com. di Torny. Pop: 170 ab. nel 1811, 262 nel 1850, 345 nel 1900, 341 nel 1950, 255 nel 1980, 327 nel 2000. A M. sono stati rinvenuti una tomba della cultura di La Tène e reperti isolati di epoca romana. Durante l'alto ME, il villaggio era un possedimento dell'abbazia di Saint-Maurice. Dal XIII al XVI sec., la signoria appartenne ai signori de Villarzel, poi ai de Loys, ai Reyff, ai de Lanthen-Heid e infine ai Griset de Forel, che nel 1748 fecero costruire il loro castello da Johannes Paulus Nader. M. venne incorporato nel baliaggio di Montagny (1478-1798), poi nei distr. di Payerne (1798), Montagny (1803) e Dompierre (1831-48). Sul piano ecclesiastico, M. ha sempre fatto parte della parrocchia di Torny-Pittet. Nel XVI-XVII sec. nella località ebbero luogo numerosi processi per stregoneria. Nel 1888 venne fondata una cooperativa casearia. Sede di un laboratorio meccanico, il villaggio è dedito all'agricoltura e all'allevamento (contava 16 aziende nel 2000).


Bibliografia
– Dellion, Dict., 11, 218-223
– H. Perrochon, «Middes et son château», in Ann. frib., 22, 1934, 66-78

Autrice/Autore: Evelyne Maradan / gbp