• <b>Posto di segnalazione</b><br>Particolare di uno schema per i segnali di fuoco; disegno acquerellato a seppia realizzato attorno al 1620 da  Johannes Haller (Zentralbibliothek Zürich). Il disegno mostra la dotazione ideale di una torre di guardia situata in posizione dominante (capanna, strumento di mira, pentola con resina, ecc.). L'adozione dei progetti di Johannes Haller per la riorganizzazione del sistema difensivo zurighese comportò tra l'altro la costruzione di 23 torri di guardia nel 1624.

Posto di segnalazione

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

I segnali di fuoco visibili da montagna a montagna per mobilitare le truppe vennero introdotti nella regione bernese dalla metà del XV sec. e nella Svizzera centrale dal 1529. Nel XVII e XVIII sec. la rete dei punti di segnalazione venne ampliata. Berna disponeva tra il Reno e il lago di Ginevra di 156 torri di guardia (denominate Chutzen, nel Paese di Vaud anche signal), Turgovia ne contava 51, Friburgo 33, Zurigo 23 e Lucerna 17. L'equipaggiamento di una torre di guardia comprendeva una capanna, uno strumento di visione a distanza, una pentola con resina appesa a una struttura, un mortaio e legna secca. Di notte si segnalava con il fuoco, di giorno con il fumo e in caso di nebbia con il mortaio. Il sistema delle torri di guardia fu impiegato l'ultima volta nel corso della guerra franco-ted. (1870). Toponimi come Guggershörnli, Hochwacht, Pfannenstiel, Wachthubel e Signal (de Bougy, de Morrens, de Sauvabelin, de Chexbres) e la capanna di Hütte sopra Langnau nell'Emmental ricordano questo sistema di allarme, che rappresenta uno dei più antichi stratagemmi militari dell'umanità.

<b>Posto di segnalazione</b><br>Particolare di uno schema per i segnali di fuoco; disegno acquerellato a seppia realizzato attorno al 1620 da  Johannes Haller (Zentralbibliothek Zürich).<BR/>Il disegno mostra la dotazione ideale di una torre di guardia situata in posizione dominante (capanna, strumento di mira, pentola con resina, ecc.). L'adozione dei progetti di Johannes Haller per la riorganizzazione del sistema difensivo zurighese comportò tra l'altro la costruzione di 23 torri di guardia nel 1624.<BR/><BR/>
Particolare di uno schema per i segnali di fuoco; disegno acquerellato a seppia realizzato attorno al 1620 da Johannes Haller (Zentralbibliothek Zürich).
(...)


Bibliografia
– G. J. Peter, Ein Beitrag zur Geschichte des zürcherischen Wehrwesens im 17. Jahrhundert, 1907
– E. Mottaz, Dictionnaire historique, géographique et statistique du canton de Vaud, 2, 1921, 661 sg. (con lista delle torri di guardia nel cant. Vaud)
100 Jahre elektrisches Nachrichtenwesen in der Schweiz, 1, 1952

Autrice/Autore: Peter Ziegler / sma