05/03/2012 | segnalazione | PDF | stampare

Spada

La spada sviz. (ted. Schweizerdegen) è la classica Arma da taglio che nella vecchia Conf. veniva utilizzata negli scontri ravvicinati. Presenta un'impugnatura in legno con pomo e guardia falciformi incurvati e una lama a doppio taglio, che terminava a punta o a bordi paralleli, con una punta affilata. Al contrario di alabarde e picche, le spade non venivano mai acquisite in grandi quantità dagli arsenali per poi essere rivendute agli uomini abili al servizio militare, ma erano acquistate nel commercio civile; ciò spiega probabilmente la varietà esistente nella lunghezza delle lame e delle guardie. Derivata dal Pugnale sviz. e da un altro tipo di spada (Schweizerschwert), la spada sviz. fece la sua apparizione nella prima metà del XV sec. con una lama della lunghezza media di 40 cm, che verso la fine del XV sec. aumentò a 70 cm. Scomparve progressivamente attorno alla metà del XVI sec. in seguito all'importanza crescente delle armi da fuoco portatili.


Bibliografia
– H. Schneider, Der Schweizerdolch, 1977
– H. Schneider, Waffen im Schweizerischen Landesmuseum, 1, 1980

Autrice/Autore: Anton Künzi / sat