18/08/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Schlosswil (signoria)

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Baronia dal XII al XIV sec. e poi signoria giurisdizionale (Twingherrschaft) appartenente a cittadini di Berna, in seguito integrata nel distr. di Konolfingen. La fortezza medievale di Wil, ricostruita nel 1546 dopo un incendio, fu dapprima il centro di potere dei baroni von Wiler (menz. nel 1146). In seguito alla loro estinzione (dopo il 1300), la signoria passò, probabilmente attraverso i baroni von Signau, per metà a fam. nobili non residenti come i von Rüssegg, i von Reinach e i von Hünenberg, e per metà ai Senn von Münsingen, ministeriali locali, in qualità di feudo ereditario dei von Kyburg. Attraverso vendite ed eredità le due metà passarono a fam. cittadine di Berna: una ai von Holtz (1358) e poi ai vom Stein (1404), l'altra ai von Erlach (1387) e in seguito ai von Wyssenwegen (1459). Nel 1514 Burkhard von Erlach riunì la signoria comprendente la fortezza con i suoi possedimenti, i diritti di patronato di S., nonché beni e diritti di bassa giustizia a S., Oberhünigen, Grosshöchstetten, Gysenstein, tutti nella giurisdizione (Landgericht) di Konolfingen. Proprietari successivi furono i membri della fam. patrizia von Wattenwyl (dal 1527), i von Diesbach (dal 1634) e i Frisching (dal 1717). Nel 1798 Gabriel Friedrich von Frisching vendette la proprietà a diversi interessati. Nel 1812 il cant. Berna acquisì i possedimenti e il castello, che nel 1814 divenne sede delle autorità del baliaggio (Oberamt) di Konolfingen (dal 1831 distr.). Dal 2010 il distr. fa parte della circoscrizione amministrativa Berna-Mittelland; tra gli uffici pubblici solo lo stato civile è rimasto a S.


Bibliografia
– E. Werder, Schloss und Herrschaft Wil, 1938

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / mib