Billens

Ex com. FR, distr. Glâne (dal 1848), dal 1998 com. di B.-Hennens, situato sulla strada cant. Romont-Lucens; (1155: Bitlens). Pop: 157 ab. nel 1811, 214 nel 1880, 424 nel 1941, 399 nel 1980, 410 nel 1990. La fortezza dei signori di B., menz. dal XV sec., venne distrutta dopo il 1718. Un nuovo castello, costruito fuori dalla località, fu donato nel 1864 al cant. Friburgo che lo trasformò in ospizio distr. e, nel 1937, in ospedale. La signoria della fam. nobile de B. (del XII-XV sec.), vassalla prima del vescovo di Losanna, poi dei Savoia, comprendeva il territorio dell'attuale com. e, fino al 1239, la collina di Romont. Nel 1365 la signoria passò per matrimonio alla contea di Gruyère e fu incorporata alla signoria di Palézieux prima del 1402; nel 1402 venne venduta a Richard d'Illens, mentre i censi e i benefici furono ceduti a Michel de Fer. Dalla fine del XV sec. al 1648 la signoria ebbe diversi proprietari. Dal 1648 al 1798 appartenne alla fam. de Gottrau. Dal 1536, B. fece parte del baliaggio di Romont e dal 1798 del distr. omonimo. La parrocchia, cit. nel 1228, comprende anche Hennens. I diritti di patronato appartennero dapprima alla fam. de B., poi ai signori di B.; nel 1826 furono ceduti alla parrocchia. La chiesa di S. Maurizio, ampliata nel 1659, venne ricostruita fra il 1827 e il 1831. Nel XIX sec. a B. erano attivi mulini e segherie. Il com., pur conservando un carattere rurale, fa ormai parte della periferia di Romont. L'ospedale di B. dà lavoro a numerosi pendolari.


Bibliografia
– Dellion, Dict., 2, 133-157
– P. de Zurich, «Histoire de la seigneurie de Billens», in RSS, 2, 1922, 145-182
– B. de Vevey, Châteaux et maisons fortes du canton de Fribourg, 1978, 40-46

Autrice/Autore: Marianne Rolle / pcr