Raron (decania, distretto)

Decania vallesana fino al 1798, durante la Repubblica elvetica sciolta e suddivisa nei distr. di Goms, Briga, Visp e Leuk (1798), decania della Repubblica del Vallese (1802-10), divisa nei due cant. di R. e Mörel del Dip. franc. del Sempione (1810-14), decania (1815-48) e in seguito distr. (1848-1987) del cant. Vallese. Nel 1987 il distr. fu suddiviso nei due semidistr. autonomi di R. orientale e occidentale (questa denominazione apparve per la prima volta nella Costituzione cant. del 1844).

La decania di R. era costituita dalle due giurisdizioni, geograficamente separate, di R. e Mörel, che coincidevano con la sfera di competenza delle antiche grandi parrocchie. Più piccole e meno popolate delle altre decanie, nel XV sec. vennero unite, sotto il vescovo Andrea dei Benzi (de Gualdo), in una decania per quanto riguarda gli affari militari e politici, mantenendo la loro amministrazione giudiziaria interna. La signoria di Lötschen-Niedergesteln dei baroni de la Tour, conquistata dalle cinque decanie superiori nel 1375, passò pure alla decania di R., che dalla prima metà del XV sec. si trovò così a essere formata da tre diversi terzieri.

Il terziere di Mörel (terziere superiore) comprendeva i dieci com. di Mörel, Filet (oggi entrambi com. Mörel-Filet), Goppisberg, Greich, Ried-Mörel (oggi tutti e tre com. Riederalp), Betten, Martisberg (oggi entrambi com. Bettmeralp), Grengiols, Bister e Bitsch. Questo terziere era suddiviso al suo interno: Grengiols era a sua volta considerato un terziere, mentre Martisberg godeva in quanto ex castellania vescovile di uno statuto speciale; i rimanenti otto com. costituivano gli altri due terzieri. L'alta giurisdizione era esercitata da un maior, carica in origine feudo ereditario delle fam. Zen Rossen ed Eschiman. Nel 1425 la parte degli Eschiman fu acquisita dalla fam. Walker. Nel 1452 e 1568 i com. acquistarono dai due casati la carica di maior, che da allora elessero a turno, una volta su tre a Grengiols e due volte su tre a Mörel. Nella seconda metà del XV risp. alla fine del XVI sec. anche le due cariche di ufficiale giudiziario passarono ai com. di Grengiols e Mörel. L'antica torre del maior a Mörel, costruita probabilmente alla fine del XIII sec., venne adibita a sede del tribunale con prigione e camera delle torture. Il terziere di R. (terziere di mezzo) che guidava da sempre le sorti della decania, comprendeva i com. di Ausserberg, Bürchen, R. e Unterbäch (senza la giurisdizione libera di Holz), considerati ognuno un quartiere. L'alta giustizia era amministrata da un maior, carica attribuita come feudo ereditario alle fam. nobili degli Asperlin, Perrini e von R. e poi acquistata dal vescovo Matthäus Schiner nel 1508. Quest'ultimo donò la torre del maior nella fortezza agli ab. di Raron per costruirvi la chiesa. Gli eredi di Schiner vendettero nel 1527 la carica di maior al com. di R., che da allora elesse il maior per un periodo di due anni la domenica prima della Candelora. Il tribunale si riuniva ogni mercoledì a R. Nel 1548 il terziere codificò antichi diritti consuetudinari in un ampio statuto, rimasto in vigore fino al 1798. Il terziere di Lötschen-Niedergesteln (terziere inferiore) era un territorio soggetto alle cinque decanie superiori e comprendeva i com. di Steg, Hohtenn (oggi ambedue com. Steg-Hohtenn), Niedergesteln, Eischoll e il Lötschental e non era equiparato agli altri terzieri. L'alta giurisdizione era esercitata da un castellano scelto a turno tra le cinque decanie superiori, che risiedeva a Niedergesteln. Il terziere inferiore non prendeva parte all'amministrazione del Paese, non poteva occupare cariche statali ed era escluso dalla partecipazione agli utili (entrate da baliaggi e pensioni), ma doveva però sostenere un terzo degli oneri della decania (come il servizio militare).

Per l'elezione alle cariche della decania si impose un sistema che assegnò al terziere di R. l'importante carica di banderale e al terziere di Mörel quella di capitano della decania. In tempo di pace il vessillifero della decania proveniva dal terziere inferiore equiparato nei diritti solo dopo il 1798. Dal 1987 il terziere superiore coincide con il semidistr. di R. occidentale, mentre gli altri due formano il semidistr. di R. orientale. Entrambi i semidistr. sono circoscrizioni elettorali autonome dotate di consiglio distr., prefetto e viceprefetto.


Bibliografia
– J. Lauber, «Die Gerichtsbarkeit von Raron», in BWG, 4, 1911, 225-231
MAS VS, 3, 1991, 3-7

Autrice/Autore: Anton Riva / sma