13/02/2012 | segnalazione | PDF | stampare | 

Surpierre

Com. FR, distr. Broye; (1142: Super Petram; antico nome ted.: Ueberstein). Situato su una rupe sovrastante la Broye, forma un'enclave nel cant. Vaud. Dal 2005 comprende Praratoud, che nel 1815 si era separato per costituire un com. autonomo. Antica signoria, S. fu capoluogo di baliaggio e distr. Pop: 167 ab. nel 1811, 245 nel 1850, 244 nel 1900, 236 nel 1950, 238 nel 2000. La signoria di S. apparteneva all'omonima fam., attestata dal 1142 al 1233. Passata sotto la sovranità diretta dei de Cossonay nel XIII sec., nel 1380 comprendeva Ménières, Granges, Trey, Henniez, Marnand, Coumin, Chapelle, Cheiry e Villeneuve (FR). Possedimento dei de Challant (1399) e dei Glérens (1414), divenne poi una castellania dei Savoia (1472), concessa in feudo a François de Gruyère (1488). Conquistata da Berna il 21.2.1536, l'1 marzo fu ceduta a Friburgo, che vi istituì un baliaggio. Un primo castello fu edificato probabilmente alla metà del XII sec. Quello attuale, attestato dalla fine del XIII sec., venne incendiato nel 1476 e 1539 e ricostruito nel 1544 come residenza balivale; nel 1850 fu venduto dal cant. Il borgo fortificato, fondato probabilmente dai de Cossonay e attestato nel 1344, venne abbandonato alla fine del XV sec. Parte del distr. di Estavayer (dal 1798), fu poi capoluogo di quello di S. (1803-48). La parrocchia di S. comprende Cheiry, Chapelle, Praratoud e Villeneuve. La chiesa di Nostra Signora dei Campi, forse anteriore al XII sec. (con tombe più antiche), venne donata al priorato di Saint-Maire di Losanna (atto di conferma del 1184); divenne parrocchiale tra il 1228 e il 1285. A causa del suo isolamento, nel 1820 la parrocchiale fu trasferita nel villaggio e dedicata alla Natività della Vergine e a Maria Maddalena. A S. ebbe sede il primo seminario diocesano (1691-1709). Accessibile solo tramite strade secondarie o dalla stazione ferroviaria di Henniez sulla linea della Broye, il villaggio ha conservato il suo carattere rurale (cerealicoltura e allevamento).


Bibliografia
– J. Beaud, «Un séminaire diocésain à Surpierre (canton de Fribourg) d'après des documents inédits», in ZSK, 3, 1909, 30-44, 123-130
– B. de Vevey, Châteaux et maisons fortes du canton de Fribourg, 1978, 296-300
– F. Saby, «Surpierre: église Notre-Dame des Champs», in Archéologie fribourgeoise, 1989/1992, 124-128
– E. Bürki, Les premiers seigneurs de Surpierre et leurs sujets, 1991
– D. de Raemy, Châteaux, donjons et grandes tours dans les Etats de Savoie (1230-1330), 2004, 558 sg.

Autrice/Autore: Marianne Rolle / gbp