24/03/2005 | segnalazione | PDF | stampare

Frinvillier

Villaggio del com. di Vauffelin (BE), situato tra Bienne e Péry, sulle rive della Suze, all'imbocco nord delle gole del Taubenloch; (1393: Frunweiler; fino alla fine del XIX sec. in ted. Friedliswart). Pop: 107 ab. nel 1910, 233 nel 1993, 182 nel 2000. Si sviluppò all'incrocio di due importanti strade romane che conducevano da Petinesca (Studen) ad Augusta Raurica (Augst) attraverso Pierre-Pertuis, e da Eburodunum (Yverdon) a Salodurum (Soletta) attraverso l'altopiano di Diesse e Vauffelin. All'inizio del XIV sec. la Chiesa di Basilea possedeva a F. un mulino, concesso in feudo a Bourkhard de la Roche, e dei benefici, ceduti nel 1393 alla fam. d'Orsans. Nel 1765 il feudo di F. comprendeva quattro mulini, un battitoio e un impianto di trafilatura del ferro; quest'ultimo fu rapidamente sostituito da una forgia a causa della concorrenza dell'impianto di Boujean, mentre il battitoio lasciò il posto a una segheria. Dal 1837 al 1863 fu attiva una scuola privata di lingua ted., a partire dal 1864 una scuola pubblica di lingua franc. La succursale, oggi in disuso, della fabbrica solettese di cellulosa Biberist fu attiva dal 1861. F. è servita dal 1874 da una stazione della linea ferroviaria Bienne-Sonceboz.


Bibliografia
– A. Daucourt, Dictionnaire historique des paroisses de l'ancien évêché de Bâle, 8, 1913, 65 sg. (rist. 1980)

Autrice/Autore: Anne Beuchat-Bessire / gob