03/09/2010 | segnalazione | PDF | stampare

Russy

Com. FR, distr. Broye; (1228: Rusie). Pop: 108 ab. nel 1811, 183 nel 1850, 228 nel 1900, 209 nel 1950, 134 nel 1980, 195 nel 2000. Sono stati rinvenuti resti dell'acquedotto romano che riforniva Avenches con acqua della fonte di Prez-vers-Noréaz. R. dipese, insieme a Domdidier e Dompierre, dai conti de Neuchâtel. Beneficiò di maggiori privilegi e libertà rispetto alle altre località della signoria (più tardi baliaggio) di Montagny, di cui fece parte dal XIII sec. Il priorato di Payerne possedeva terre a R. Il villaggio fu più volte colpito da incendi (1592, 1593 e 1631). Sul piano ecclesiastico R. ha sempre fatto capo alla parrocchia di Dompierre. Risalente al XVI sec., il castello di R. fu residenza estiva del vescovo Joseph-Nicolas de Montenach, che nel 1762 lo fece ampliare; dal XIX sec. il castello è di proprietà della fam. de Gottrau. Il vescovo de Montenach costruì inoltre la cappella di S. Nicola, consacrata nel 1762. R. fu integrato nei distr. di Avenches (1798-1803), Montagny e Dompierre (1830-48). All'inizio del XXI sec. l'agricoltura (allevamento, colture foraggere e cerealicoltura) rimaneva la principale attività economica nel com.


Bibliografia
– S. Jäggi, Die Herrschaft Montagny, 1989
– S. Lehmann (a cura di), Cahier relatant la petite histoire de la paroisse de Dompierre-Russy, 1991

Autrice/Autore: Marianne Rolle / clu