14/02/2013 | segnalazione | PDF | stampare | 

Prévondavaux

Com. FR, distr. Broye, situato all'estremità occidentale dell'enclave di Surpierre; (1403: Profunda vallis; antico nome ted.: Tiefental). Pop: 119 ab. nel 1811, 148 nel 1850, 123 nel 1900, 92 nel 1950, 63 nel 2000. Due tumuli risalenti forse alla cultura di Hallstatt sono stati rinvenuti nel 1989. Il villaggio formava una piccola signoria dipendente dai Savoia e poi da Friburgo. Appartenuta alle fam. d'Avenches, Zimmermann, von Ligerz, d'Englisberg e d'Alt (quest'ultimi aggiunsero de Tieffenthal al proprio cognome), passò in seguito ai d'Affry. P. fece parte del baliaggio di Vuissens dal 1603, del distr. di Estavayer dal 1798 e di quello di Surpierre dal 1803 al 1848. Il castello, conquistato dai Friburghesi nel 1536 e parzialmente distrutto nel 1900, si trova in uno stato di abbandono. Prima della Riforma P. fece capo alla parrocchia di Denezy. La cappella, dedicata a S. Uberto, edificata dagli ab. nel 1583 (ricostruzione nel 1887, restauri nel 1926), dal 1666 dipese dalla parrocchia di Vuissens. Il villaggio ha mantenuto un carattere agricolo (allevamento e colture foraggere).


Bibliografia
– Dellion Dict., 12, 191-193
La Liberté, 16.1.1969; 12.8.1983; 6.1.1984
– K. e E. Tremp-Utz, «Herrschaft und Kirche in Vuissens im Mittelalter und in der frühen Neuzeit», in FGB, 62, 1979/1980, 7-84 (spec. 71 sg.)

Autrice/Autore: Marianne Rolle / gbp