Kleinhöchstetten

Villaggio con chiesa nel com. di Rubigen (BE), un tempo dedito all'avvicendamento delle colture, situato in posizione elevata sopra l'Aar; (1348: Hönstetton). Signoria fondiaria e giurisdizionale, fino al 1348 K. fu proprietà della fam. von Scharnachtal. In epoca sconosciuta la signoria passò, con Rubigen, al tribunale della città di Berna. Il centro del villaggio è costituito dall'antica chiesa di Nostra Signora, costruita nell'VIII-IX sec. su una necropoli, menz. la prima volta nel 1353 come chiesa di pellegrinaggio con sacerdote. L'edificio attuale del X sec. è l'unica sala ad abside protoromanica dell'Altopiano. Nel corso dei lavori di restauro degli anni 1438-41 fu eretta una sagrestia. Dalla fine del XIV sec. i diritti di patronato appartenevano a Berna, che attorno al 1435 attribuì la cappella di pellegrinaggio di Habstetten alla chiesa di Nostra Signora; in data ignota Berna ordinò che i due luoghi di culto fossero sottoposti all'autorità della chiesa di Münsingen. La Riforma ebbe inizio a K. nel 1522 con le prediche del bavarese Jörg Brunner, che costrinsero il Consiglio bernese a confrontarsi con le tesi di Martin Lutero. Soppressa nel 1528, la chiesa fu venduta da Berna a un contadino (1534), che la trasformò in abitazione. Restaurata tra il 1962 e il 1965 serve oggi da luogo di culto alla parrocchia di Münsingen.


Bibliografia
– P. Hofer, Kleinhöchstetten, 1955
– Z. Caviezel-Rüegg, Die Kirche Kleinhöchstetten, Kanton Bern, 1996

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma