30/06/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Allmendingen

Com. BE dal 1993, distr. Konolfingen. Situato sul versante destro della valle dell'Aar, comprende il villaggio di A. (1256: Alwandigen) e la frazione di Märchligen; fa parte della parrocchia di Münsingen. Prima del 1798 dipendeva fiscalmente dall'Unteres Rubigenviertel. Ha costituito una comunità scolastica (1834-1968) e una divisione com. (Viertelsgemeinde; 1969-93) di Rubigen. Pop: 300 ab. nel 1888, 495 nel 2000. In zona Grosser Hüenliwald sono state rinvenute tracce di fortificazioni, una preistorica, l'altra bassomedievale, abbandonata già nel 1256. Nel 1729 esistevano ancora le rovine dell'Altes Schloss bassomedievale del villaggio. Nel ME ad A. e a Märchligen si praticava l'avvicendamento delle colture. Eredi dei signori di A. (attestati unicamente nel XIII sec.) vendettero nel 1256 le loro terre al convento di Interlaken. Dopo la Riforma (1528), sia A. sia i diritti di bassa giustizia su questo territorio passarono a Berna, che li attribuì in seguito alla giurisdizione cittadina. Sul piano dell'alta giustizia, A. fece parte della giurisdizione di Konolfingen, passata dai von Kyburg a Berna nel 1406. Gli ab. di A. e Märchligen erano tenuti a garantire la manutenzione della strada fra Berna e Thun e della via dei pellegrini diretti a Kleinhöchstetten (1561). A partire dal XVII sec. ad A. vennero costruite varie dimore del patriziato cittadino: il Neues Schloss (1607), residenza estiva di Kaspar von Graffenried (riattata negli anni 1740, 1755, 1930-36), la residenza di campagna di Märchligen (1723), opera di Samuel Morlot (ristrutturata dopo il 1766 e nel decennio 1820-30). Del vasto patrimonio architettonico del villaggio fanno parte anche diverse case coloniche signorili, quali la Alter Sandacker (costruita prima del 1794) e la casa Hübeli (risalente al 1846). Dopo la spartizione dei beni comuni, avvenuta nel 1805, si passò a un'agricoltura mista (campicoltura e allevamento); il primo caseificio della valle fu costruito dopo il 1830. La forte tradizione agricola ha impedito che nel XX sec. A. divenisse semplicemente un com. satellite dell'agglomerato urbano di Berna; solo dopo il piano zonale del 1972, che prevedeva la limitazione degli indici di sfruttamento dei terreni, si è verificato un incremento dell'attività edilizia. Per questo stesso motivo ad A. vi è un'attività artigianale limitata ed è assente l'industria; un centro di giardinaggio è attivo dal 1961. Il com., che gode di una posizione favorevole per quanto riguarda le vie di comunicazione, è attraversato dalla vecchia strada Berna-Thun (completata fra il XVIII e il XX sec.), dalle linee ferroviarie Berna-Thun e Berna-Langnau-Lucerna (risalenti risp. al 1859 e al 1864/75) e dall'autostrada (dal 1973). La stazione delle FFS, costruita solo nel 1922, è stata soppressa nel 1982 con l'introduzione della linea di autobus che collega A. a Berna. Fra il 1831 e il 1987 ad A. aveva la sua sede regionale la Soc. evangelica, di matrice pietistica.


Bibliografia
– W. Maync, Bernische Patrizierhäuser, 1982
– AA. VV., Allmendingen, 1989

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / lss