Gletterens

Com. FR, distr. Broye dal 1848, situato lungo le rive del lago di Neuchâtel, lontano dalle grandi vie di comunicazione; (1239: Lieterins). Pop: 160 ab. nel 1811, 251 nel 1850, 235 nel 1900, 251 nel 1950, 176 nel 1970, 328 nel 1990, 536 nel 2000. Insediamento lacustre che raggruppava tre villaggi neolitici (culture di Horgen e di Cortaillod). Feudo della signoria di Montagny dal XIV sec., fu incorporato nel baliaggio di Montagny dal governo friburghese nel 1478; nel 1724 le stesse autorità acquistarono da Jean-Jacques Dubey de Grandcour diversi diritti feudali. G. fu attribuito ai distr. di Avenches (1798-1803), Montagny e poi Dompierre (1830-48). Sul piano religioso G., dapprima filiale di Carignan, fu elevato a parrocchia nel 1858; la cappella è attestata dal 1642, mentre la chiesa dell'Assunzione fu costruita nel 1877-78. La pesca fu praticata fino al 1940 ca. Il com. ha sviluppato il turismo e le residenze secondarie (porto per battelli di 250 posti nel 1963, campeggio nel 1970, villaggio lacustre nel 1998).


Bibliografia
– Dellion, Dict., 6, 524-527
Histoire et archéologie, 62, aprile 1982, 26-29
– S. Jäggi, Die Herrschaft Montagny, 1989

Autrice/Autore: Marianne Rolle / ddo