Bachtobel

Signoria turgoviese, conosciuta anche con il nome di Oberboltshausen. Situata sul pendio meridionale dell'Ottenberg, a ovest della signoria di Weinfelden, B. comprendeva unicamente il castello, le cui origini sono ignote, e qualche curtis; l'economia si basava essenzialmente sulla viticoltura. La signoria apparteneva attorno al 1500 ai Schenk von Kastel; nel 1623 passò al donzello Heinrich Göldlin von Tiefenau, figlio dell'omonimo scoltetto di Rapperswil (SG). Ai Göldlin subentrarono poi, attraverso legami fam., gli Ebinger von Steisslingen (1659), che nel 1784 la vendettero a Johann Ulrich Kesselring (1742-1812), giudice e agricoltore a Boltshausen; quest'ultimo, come suo figlio Johann Ulrich (1765-1822), fu fra i fautori della soppressione del Gerichtsherrenstand (1798). Attualmente B. è un rinomato podere vitivinicolo.


Bibliografia
– H. Lei, «Der thurgauische Gerichtsherrenstand im 18. Jahrhundert», in ThBeitr., 99, 1962, 3-177
– H. Lei, Vor zweihundert Jahren erwarb Johann Ulrich Kesselring Bachtobel, [1996]

Autrice/Autore: Thomas Holenstein / vfe