Lac, distretto

Distr. del cant. Friburgo dal 1848, con capoluogo Morat; (franc. district du Lac; ted. See o Seebezirk). Pop: 13'491 ab. nel 1850, 15'388 nel 1900, 17'238 nel 1950, 28'175 nel 2000 (67% ted., 25% franc.; 48% rif., 37% catt.). Il distr. si svilupp˛ a partire dalle signorie medievali di Morat e Lugnorre e da alcuni villaggi situati sulla sponda sinistra della Sarina e appartenenti alle Anciennes Terres della cittÓ di Friburgo. Dopo le guerre di Borgogna, il baliaggio di Morat divenne baliaggio comune di Berna e Friburgo (fino al 1798). L'appartenenza territoriale dei com. della parte meridionale del distr. mut˛ nel 1803 (distr. di Friburgo e Morat) e nel 1831 (distr. di Friburgo e Morat e distr. ted.). Nel 1848 il governo radicale definý gli odierni limiti del distr. I collegamenti con Friburgo furono assicurati dalle strade attraverso Courtepin (1814-35) e Gurmels (1859-68). Nel 1876 fu aperta la ferrovia della valle della Broye, nel 1897 la linea Friburgo-Morat. La zona collinare dell'Altopiano Ŕ caratterizzata dall'economia agricola e lattiera. Dalla prima correzione delle acque del Giura (1868-91), i pascoli del Grosses Moos servono quale superficie coltivabile per l'orticoltura. La viticoltura Ŕ oggi praticata soltanto nel Vully. Dal 1830 alcune industrie si insediarono nella regione di Morat e lungo le linee ferroviarie (a Courtepin attorno al 1900). A Morat il settore turistico ha acquisito importanza verso la fine del XIX sec. Nella regione, essenzialmente agricola, sono sorti diversi insediamenti sparsi a seguito della costruzione delle autostrade e del conseguente miglioramento dei collegamenti con Berna e Friburgo.


Bibliografia
Der Seebezirk, 1979
MAS FR, 4, 1989; 5, 2000
Der Seebezirk, 2000

Autrice/Autore: Hermann Sch÷pfer / cmu