Glāne

Distr. friburghese che prese il nome, nel 1848, dal fiume omonimo. La G. o Grande G. (la Petite G. č un affluente della sponda sinistra della Broye) ha la sua sorgente a Mossel e, dopo un percorso di 29,5 km, sfocia nella Sarina a Chātillon-sur-G. L'abbazia di Hauterive possedeva diritti di pesca a Matran. Un tempo pescose, le acque della G. azionavano mulini e segherie a Prez, Romont, Villaz-Saint-Pierre, Macconnens e Chavannes-sous-Orsonnens. A nord di Romont, nel XIX sec. erano attivi bagni molto noti. La G., che segue il suo corso naturale nei pressi della sorgente e nella sua parte inferiore, venne canalizzata fra Siviriez e Granges-la-Battiaz.

Composto nel 2000 da 43 com., il distr. era il quinto del cant. per superficie e il sesto per peso demografico (17'774 ab. nel 2000). Nel ME la regione era nelle mani dei signori de Pont, dei castellani de Rue e dei conti de Romont, vassalli dei Savoia. Nel 1536 Friburgo annesse Romont e Rue, trasformandoli in baliaggi. Le omonime prefetture create nel 1798 furono riunite in un solo distr. nel 1848 (rimasero esclusi solo alcuni com. della prefettura di Rue e dei baliaggi di Montagny e Farvagny). Distr. a vocazione agricola (primo produttore di gruyčre, stagionato nelle cantine di Ursy), G. č attraversato dalla linea ferroviaria Losanna-Berna. Il capoluogo, Romont, ospita qualche industria, la scuola secondaria, una scuola specializzata per ragazzi disabili e la prigione. L'ospedale distr. di Billens (1936) č dal 2000 una delle strutture che compongono l'ospedale del Sud-Fribourgeois.


Bibliografia
– L. Page, Romont et son pays de Glāne, 1956
– L. Page, Sarine et Glāne, 1971
Encycl.FR, 2, 474-476
Archéologie et patrimoine routier fribourgeois, 1, 1996

Autrice/Autore: Jean-Pierre Dewarrat / ddo