25/01/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 

Fétigny

Com. FR, distr. Broye, enclave di Estavayer-le-Lac; (1142: Festignei). Pop: 219 ab. nel 1811, 310 nel 1850, 390 nel 1900, 459 nel 1950, 586 nel 2000. Sono state rinvenute una tomba dell'età del Bronzo, una villa galloromana e una necropoli burgunda. F. apparteneva alla signoria di Cugy. Nel 1490 Georges de Glâne vendette all'ospedale di Romont un terzo della giurisdizione di F. con i relativi diritti feudali, che furono acquistati da Friburgo nel 1507. F. venne incorporato nel baliaggio (1635-1798), poi distr. (dal 1798) di Estavayer, in seguito nel distr. di Surpierre (1817-48). Sul piano religioso fu separato da Ménières ed eretto a parrocchia nel 1796. La cappella dedicata ai Diecimila Martiri, cit. nel XIV sec., fu ricostruita all'inizio del XVI sec. e sostituita da un nuovo edificio nel 1755. L'attuale chiesa risale al 1948. Le paludi furono bonificate tra il 1946 e il 1961 mentre la Broye venne sottoposta a opere di correzione nel 1924-33, 1946-52 e dal 1971. La fabbrica di mattoni Briqueterie mécanique de Payerne SA (1897-1967) si trovava sul territorio di F. Il com. è dedito a vari tipi di coltivazioni e all'allevamento.


Bibliografia
– J.-P. Kirsch, «Le cimetière burgonde de Fétigny», in ASHF, 6, 1899, 479-538

Autrice/Autore: Marianne Rolle / gbp