Fex

Valle e frazione del com. di Sils im Engadin/Segl, con le localitÓ di VaŘglia, Platta, Crasta, Vals e Curtins; (1303: Fedes; 1411 Feytz). Pop: 74 ab. nel 1850, 101 nel 2000. Probabilmente utilizzata nel XII sec. dall'Engadina come pascolo per pecore e bovini, dal basso ME la valle venne sfruttata da contadini della Bregaglia che vi si installavano temporaneamente per la fienagione. Attestata quale vicinanza dal XIV sec., la comunitÓ di F. Ŕ menz. con Sils nel 1477 e come parte di Sils nel 1538. Nel XVII e XVIII sec. si registr˛ una limitata emigrazione dovuta al clima. La chiesa di S. Margareta (rif. dal 1522) risale alla fine del XV sec. Fino al 1964 fu attiva una cava per l'estrazione dell'ardesia. Il primo albergo fu costruito nel 1878. Nel 2000 la valle contava due alberghi e due pensioni, tre aziende agricole a tempo pieno e due a tempo parziale. La Pro Fex, fondata nel 1962, lotta per conservare le caratteristiche naturali della valle, zona protetta dal 1954, cercando di mediare tra le necessitÓ della pop. residente e quelle dei turisti.


Bibliografia
– G. Pool, źFedes-Feitz-Fex╗, in Jahrbuch der Historisch-Antiquarischen Gesellschaft von GraubŘnden, 1988, 175-253
– C. Wieser, Val Fex, 2000
– F. Camenisch, Val Fex, 2001

Autrice/Autore: Ottavio Clavuot / ato