26/09/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Dompierre (FR)

Ex comune FR, distretto Broye, dal 2016 forma con Domdidier, Léchelles e Russy il comune di Belmont-Broye; (1137: Donperre). Situato tra Avenches e Payerne, fino al XVIII sec. il villaggio venne chiamato D.-le-Petit, in opposizione a D.-le-Grand (Carignan). Pop: 288 ab. nel 1811, 431 nel 1850, 609 nel 1950, 485 nel 1970, 587 nel 2000. Nel 587 il vescovo Marius dotò la chiesa di Payerne di beni situati a D. La località dipese dai signori di Montagny al più tardi dal 1267, dai Savoia dal 1405 e da Friburgo dal 1478, anno in cui fu annessa al baliaggio di Montagny; in seguito fece parte dei distr. di Avenches (dal 1798), di Montagny (dal 1803) e di D. (1830-48). Nel 1880 il com. fu posto sotto tutela del cant. La parrocchia di D., che comprende Russy, risalirebbe al VI sec. Nel 1175 il vescovo Landri de Durnes attribuì la chiesa e l'ospedale di D. al priorato di Saint-Maire (Losanna). La nuova chiesa dei SS. Pietro e Paolo (1868-69) fu ricostruita sui muri di quella vecchia (1525). Nel 1876 venne aperta la stazione di D. sulla linea ferroviaria Palézieux-Lyss. L'economia del villaggio è basata sull'agricoltura (colture diversificate, tra cui la barbabietola e il tabacco) e sull'allevamento.


Bibliografia
– Dellion, Dict., 4, 532-547
– P. Aebischer, «Notes sur le changement de nom de lieu Dompierre le Grand-Carignan», in Ann. frib., 12, 1924, 34-36, 80-90
– S. Jäggi Die Herrschaft Montagny, 1989, 7-357
– S. Lehmann, Paroisse de Dompierre-Russy, 1991

Autrice/Autore: Marianne Rolle / czu