26/09/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Cheiry

Comune FR, distretto Broye, situato nell'enclave di Surpierre, dal 2005 comprende anche Chapelle (Broye); (1184/85: Chirie). Pop: 241 ab. nel 1811, 298 nel 1850, 303 nel 1880, 266 nel 1900, 219 nel 1930, 242 nel 1950, 186 nel 1980, 267 nel 2000. Ritrovamento di reperti risalenti al periodo di La Tène (punta di lancia) e di una necropoli dell'alto ME. Secondo un inventario di beni del 1380, C. apparteneva alla signoria di Surpierre. Il com. fece parte del baliaggio friburghese di Surpierre (1536-1798), del distr. di Estavayer (dal 1798) e del distr. di Surpierre (1803-48). Sul piano spirituale dipende dalla parrocchia di Surpierre. Nel 1184 Ruggero di Vico Pisano, vescovo di Losanna, donò le chiese di Surpierre e di C. al priorato di Saint-Maire a Losanna (donazione confermata da papa Lucio III nel 1184/85). Nel 1228 la chiesa di C., dedicata a S. Silvestro, era una parrocchiale (forse la prima con questo statuto a Surpierre), mentre nel 1453 essa è menz. come filiale di Notre-Dame des Champs a Surpierre. La nuova chiesa venne costruita nel 1967. Nel 1624 un incendio colpì l'intero villaggio. C. ha mantenuto un carattere agricolo: prevalgono l'allevamento e le colture di cereali e del tabacco. La ricomposizione parcellare ha avuto inizio nel 1986. Nel 1994 a C. sono morte, in un incendio, 23 persone appartenenti alla setta dell'Ordine del Tempio solare.


Bibliografia
– R. Michaud, «Monographie d'exode rural», in Revue de politique agraire, 14, 1958, n. 5, 189-206

Autrice/Autore: Marianne Rolle / chr