19/02/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Lugnorre

Villaggio e antica signoria nel com. di Haut-Vully (FR), distr. Lac, situato sul versante sud-occidentale del Mont Vully; (1079: Leuconatres). Pop: 20 fuochi nel 1559, 29 abitazioni nel 1613 e nel 1657, 67 nel 1812, 42 nel 1850/51, 460 ab. nel 1991. Il villaggio, dal nucleo compatto, con costruzioni spesso realizzate in pietra di Hauterive, era formato da due parti, L. e Chenaux; la signoria comprendeva dalla fine del ME alla fine dell'ancien régime L., Môtier, Joressant e una parte di Mur. Nel 1079 il vescovo di Losanna, Burkhard d'Oltigen, possedeva beni a L., il cui usufrutto spettava al capitolo. Nel 1183 il convento di Payerne ebbe delle vigne nel villaggio di L. Nelle antiche fonti il villaggio è raramente distinto dalla signoria di L., che solo nel XIV sec. è attestata esplicitamente quale unità amministrativa. Proprietà dei signori de Grandson, nel 1350 fu ceduta da Othon II, con riserva di riscatto, a Louis de Neuchâtel. Gli ab. ottennero delle franchigie, messe per iscritto nel 1398. Alla fine del ME la signoria era amministrata da un Consiglio, da una corte di giustizia di 12 membri, da un maior e da un usciere, che avevano sede nell'antico palazzo del maior sulla pubblica piazza (chiamata ancora piazza della gogna nel 1758), dove venivano pronunciate le sentenze e si svolgevano le assemblee. La signoria di L. fu venduta nel 1469 da Amedeo IX di Savoia alla città di Morat, che dovette cederla a Berna e Friburgo nel 1475. Parte del baliaggio comune di Morat dal 1484, la signoria fu attribuita al cant. Friburgo nel 1798, che la incorporò nel distr. di Avenches, poi in quello di Morat (1803-48). L. fu dotato di una scuola dal 1729; l'edificio attuale, del 1853, fu ampliato nel 1904. Il villaggio è caratterizzato dall'agricoltura e dall'economia lattiera. Il primo caseificio fu aperto attorno al 1840 (quello attuale risale al 1910).


Bibliografia
Hist.FR, 1, 233-235
MAS FR, 4, 1989, 287-296

Autrice/Autore: Marianne Rolle / frm