18/02/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Schwändi

Ex com. GL, che dal 2011 forma, con Betschwanden, Braunwald, Elm, Engi, Haslen, Linthal, Luchsingen, Matt, Mitlödi, Rüti, Schwanden (GL) e Sool, il nuovo com. di Glarona Sud; (1350: Swendi). Villaggio montano situato sui detriti di una frana preistorica, fra i torrenti Guppenrunse e Hanslirunse, ai piedi del Vorderglärnisch. Il com. comprende Oberschwändi, Unterschwändi e la frazione di Lassigen. Pop: 164 ab. nel 1753, 532 nel 1798, 823 nel 1850, 610 nel 1900, 551 nel 1950, 395 nel 2000. Fino al 1395 S. versò tributi al convento di Säckingen. Sul piano ecclesiastico in origine fece capo alla parrocchia di Glarona e dal 1349 a Schwanden; nel 1528 la popolazione passò, probabilmente in maggioranza, alla Riforma. Fino al 1769 S. ebbe proprietà agricole e boschive condivise con Sool e Mitlödi. L'allevamento di bestiame minuto, risalente al ME, proseguì anche dopo la diffusione della filatura manuale del cotone (inizio del XVIII sec.) e nel XIX sec. rappresentava, con la raccolta del fieno selvatico, un'importante attività accessoria per gli operai tessili, attivi soprattutto fuori com. Una scuola è attestata dal 1785 e lo stabile scolastico elementare venne eretto nel 1835. Nel 1933 alcuni volontari edificarono una piccola piscina. Il bosco costituisce l'unica risorsa naturale di S., da sempre soggetto a gravi danni naturali (colate di fango, valanghe). Nel 2005 il settore primario offriva il 46% dei posti di lavoro nel com.


Bibliografia
– H. Knobel, Geschichte der Gemeinde Schwändi, 1969

Autrice/Autore: Karin Marti-Weissenbach / vfe