Ebmatingen

Ex Zivilgemeinde del com. di Maur (ZH), situata su un terrazzo a sudovest del Greifensee; (946: Egimoutinga). Pop: 274 ab. nel 1800, 234 nel 1950, 1061 nel 1970, 2565 nel 2000. In localitÓ Bńnkelsteg sono stati rinvenuti bastioni di un rifugio, risalente forse all'etÓ del Bronzo; spade dell'alto ME sono state ritrovate a Rainholz. ProprietÓ del FraumŘnster di Zurigo, giÓ prima del 946 il villaggio aveva rapporti con la chiesa di Maur. Nel tardo ME e nell'epoca moderna E. dipese, per quanto atteneva i diritti di pascolo, il banno e la giurisdizione, dapprima dall'amministrazione conventuale (alla cui testa vi era un maior) e poi dalla signoria di Maur, succeduta nei diritti al convento. Il baliaggio di E. comprendeva solo una piccola parte del villaggio, quella rivolta verso Binz. La diffusione relativamente modesta della tessitura e della filatura a domicilio attorno al 1800 si spiega con la struttura dell'insediamento, caratterizzata dalla presenza di poche grandi fattorie. Fallita la meccanizzazione di tali attivitÓ nell'intera regione del Pfannenstiel, nel XIX sec. si ebbe un ristagno demografico; la crescita riprese solo dopo la seconda guerra mondiale, nel quadro dello sviluppo dell'agglomerato di Zurigo. Il progetto Engelburg (1955), che prevedeva l'innalzamento di edifici anche di nove piani, non fu realizzato; tuttavia diede indirettamente impulso alla regolamentazione edilizia del 1959-60, che autorizzava la costruzione soprattutto di case rurali di un piano e mezzo.


Bibliografia
– F. Aeppli, Geschichte der Gemeinde Maur, 1979

Autrice/Autore: Felix Aeppli / vfe