Schleinikon

Com. ZH, distr. Dielsdorf; (1113: Schlinikofen; ca. 1150: Slininchofa). Situato nel Wehntal, sul versante settentrionale delle Lägern, è composto dalle frazioni di S., Dachslern (897: Thahssanarra) e Wasen. Pop: 290 ab. nel 1634, 324 nel 1764, 523 nel 1850, 343 nel 1900, 308 nel 1910, 334 nel 1950, 637 nel 2000. Sulla Schleiniker Platte sono stati rinvenuti tumuli preistorici (ca. 4000 a.C.) e nel 1844, sul Grosszelg, una villa romana in attività fino al 300 d.C. ca. Nel XII-XIII sec. i conventi di Wislikofen, Reichenau, Sankt Blasien, Töss ed Einsiedeln erano proprietari fondiari a S. All'inizio del XIV sec. i baroni von Regensberg, caduti in povertà, vendettero il Wehntal, e con esso S., alla casa d'Asburgo-Austria, che a sua volta lo cedette alla città di Zurigo nel 1409. L'unione con Dachslern, avvenuta probabilmente dopo il 1409, è attestata da un documento del 1430. Fino al 1798 S. appartenne al baliaggio zurighese di Regensberg. Sul piano ecclesiastico, gli ab. di S. fecero capo a Niederwenigen fino al 1710, quando la località venne assegnata al com. parrocchiale di Schöfflisdorf. Ancora all'inizio del XXI sec. le autorità si preoccupavano di mantenere il carattere rurale di S., da sempre villaggio agricolo. Nel territorio com. è situata la Lägerenweid, l'alpeggio più basso della Svizzera (ca. 760 m), su cui all'inizio del XXI sec. venivano ancora estivati fino a 100 bovini. Nel 1850 a Wasen fu aperta un'industria, attiva dapprima nella produzione di passamanerie e dal 1870 nella torcitura della seta, che chiuse nel 1902. Nel 1891 il com. fu allacciato alla linea ferroviaria grazie al prolungamento della tratta Dielsdorf-Niederweningen. Emblema di S. è considerato lo Zythüüsli, una casa a graticcio della prima metà del XVIII sec. dotata di torretta con orologio.


Bibliografia
– H. Hedinger, Ortsgeschichte der Gemeinde Schleinikon, 1974
Die Gemeinden im Kanton Zürich, [1981], 265
– R. Böhmer et al. (a cura di), Vom Grabhügel zur Ökosiedlung, 2007, 266 sg.

Autrice/Autore: Christian Baertschi / mku