Thierstein

Signoria (dal XII sec.), baliaggio (1522-1798) e poi distr. (Oberamt dal 1803, Bezirk dal 1831) del cant. Soletta. Pop: 2699 ab. nel 1662, 3160 nel 1737, 4838 nel 1798, 6896 nel 1850, 6270 nel 1900, 9515 nel 1950, 13'483 nel 2000. Dal XII sec. divenne signoria nobiliare dei conti von T. in qualità di eredi della fam. de Soyhières. Nel 1517 la vendita di T. al vescovo di Basilea fu ostacolata da Soletta, che si impose come avogadro dell'abbazia di Beinwil e dal 1522 entrò in possesso di tutta la signoria. Soletta istituì un baliaggio con sede nel castello di T. Dal 1798 al 1803 T. formava con i baliaggi di Dorneck e Gilgenberg il distr. di Dornach. All'inizio del XXI sec. il distr. di T., con capoluogo a Breitenbach, contava 12 villaggi (Fehren, Himmelried, Meltingen, Nunningen e Zullwil, appartenuti all'ex baliaggio di Gilgenberg; Beinwil, Breitenbach, Büsserach ed Erschwil nel Lüsseltal; Grindel, Bärschwil e l'enclave di Kleinlützel) e insieme al distr. di Dorneck costituiva lo Schwarzbubenland. Parte della regione di Basilea, T. conservava il suo carattere rurale; i pochi stabilimenti industriali si concentravano attorno a Breitenbach.


Bibliografia
– C. Roth, Die Auflösung der Tiersteinischen Herrschaft, 1906
– G. Marti-Straumann, «Die industrielle Entwicklung im Bezirk Thierstein», in JbSolG, 28, 1955, 118-126

Autrice/Autore: Lukas Schenker / vwy