• <b>Dorneck</b><br>Veduta del castello da nord ovest; particolare di un disegno a penna del 1754 nel libro degli schizzi di  Emanuel Büchel (Kunstmuseum Basel, Kupferstichkabinett).

Dorneck

Fortezza e, fino al 1485 o al 1502, signoria nobiliare; baliaggio di Soletta fino al 1798. Il distr. di Dornach, creato durante la Repubblica elvetica (1798-1803) fu diviso nel 1803 in due prefetture (Oberamtei), D. e Thierstein, divenuti distr. (Bezirke) nel 1831. Assieme costituiscono il distr. (Amtei) di D.-Thierstein.

<b>Dorneck</b><br>Veduta del castello da nord ovest; particolare di un disegno a penna del 1754 nel libro degli schizzi di  Emanuel Büchel (Kunstmuseum Basel, Kupferstichkabinett).<BR/>
Veduta del castello da nord ovest; particolare di un disegno a penna del 1754 nel libro degli schizzi di Emanuel Büchel (Kunstmuseum Basel, Kupferstichkabinett).
(...)

La fortezza di D., menz. per la prima volta nel 1360, sorge a est di Dornach su una larga cresta rocciosa. Alcuni reperti archeologici risalgono all'XI sec. Fondata presumibilmente dal casato Saugern-Pfeffingen, nel 1180 la fortezza fu lasciata in eredità ai conti von Thierstein. Non si hanno notizie certe sulla sua possibile distruzione durante il terremoto del 1356. Il conte Sigmund von Thierstein-Farnsburg nel 1360 cedette la rocca con tutti i diritti al duca Rodolfo IV d'Asburgo-Austria e la riacquisì come feudo ereditario. Nel 1394 la fortezza passò a Henmann von Efringen come pegno austriaco, ma dato che il pegno non fu più riscattato, i von Efringen entrarono in possesso dei diritti. Nel 1485 Bernhard von Efringen vendette la fortezza a Soletta, che nel 1502, acquistando i diritti di Thierstein, ottenne la piena sovranità territoriale e vi istituì la sede di un baliaggio. Il baliaggio comprendeva i villaggi di Dornach, Gempen (acquisita tramite Soletta, 1485/1502), Seewen (1487), Büren (1502), Hochwald (1509), Nuglar-Sankt Pantaleon (1522, nel XVI sec. appartenne per breve tempo al baliaggio di Thierstein), Rodersdorf, Hofstetten, Flüh, Mariastein e Witterswil (tutti nel 1515), e Bättwil (1527). Dopo la battaglia di Dornach (1499) e le rivolte contadine del 1525, Soletta fortificò ulteriormente la costruzione, che nel 1798 fu gravemente danneggiata dall'assalto delle truppe franc. In seguito l'edificio, venduto come bene nazionale franc., divenne una cava di pietra. Nel 1903 il com. di Dornach donò le rovine al cant. Soletta, che nel 1935 le dichiarò monumento nazionale (più volte restaurate: 1903, 1932-36, 1998-99). Il distr. di D., che coincide con l'antico baliaggio, oggi fa parte della Regio Basiliensis. Il capoluogo è Dornach.


Bibliografia
SolGesch, 1-4/I
– W. Meyer, Burgen von A bis Z, 1981
– G. Faccani, «Zur Baugeschichte der Burgruine Dorneck bei Dornach», in MA, n. 2, 1999, 41-60

Autrice/Autore: Anna C. Fridrich / did