16/06/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Luchsingen

Com. GL, situato nell'Hinterland glaronese, sulla sponda sinistra della valle della Linth; (1274: Luchsingen). Oltre al villaggio di L., con la frazione di Adlenbach e il complesso di case di vacanza di Schlatt, dal 2004 il com. comprende anche l'ex Ortsgemeinde di Hätzingen, con il com. scolastico di Hätzingen-L. e l'ente di assistenza com. (Fürsorgegemeinde) di Hätzingen, e il com. di Diesbach (GL). Insieme a Nidfurn e Leuggelbach, L. costituisce l'Eschentagwen. Pop: 652 ab. nel 1850, 789 nel 1900, 768 nel 1950, 592 nel 2000. Fino al 1395 L. versò tributi al convento di Säckingen. Nel 1496 è attestata per la prima volta una comunità per lo sfruttamento delle foreste, costituita insieme ai com. circostanti; i boschi comuni furono suddivisi nel 1735 e nel 1882. Sul piano ecclesiastico L. fece capo inizialmente a Glarona, dal 1349 alla parrocchia di Schwanden, mentre Adlenbach dipese da Betschwanden (dal XIV sec. al 1868). Nel 1528 la maggioranza della pop. aderì alla Riforma; dal 1752 L. dispone di una propria chiesa. Le gole del Bächibach ospitarono un bagno termale nel XVI e XVII sec. Nel XVIII sec. la filatura a mano costituì la principale fonte di reddito. Le industrie, fondate nel XIX sec., furono chiuse attorno alla metà del XX sec. (filatura e tessitura Jenny, 1828/43-1938; fabbrica di cartone Tschudi, 1880-1966). Nel 1937 fu eretta la chiesa catt., la scuola elementare risale al 1841, quella secondaria al 1975. Gli edifici in legno di Adelbach sono classificati come monumento storico dal 1972.


Bibliografia
– G. Heer, «Luchsingen und der Eschentagwen», in JbGL, 27, 1892, 8-57
– H. Blumer, Heimatkunde von Luchsingen, 19452

Autrice/Autore: Karin Marti-Weissenbach / mku