Valens

Com. patriziale e parrocchiale del com. di Pfäfers (SG), situato su un terrazzo solatio sopra Bad Pfäfers, sul versante sinistro della valle della Tamina; (ca. 1160: Valendis). Pop: 344 ab. nel 1725, 276 nel 1836, 408 nel 2000. L'abate di Pfäfers fu signore fondiario di V. La chiesa filiale di Ragaz (menz. 1327) nel 1528 fu elevata a parrocchiale (dedicata ai SS. Filippo e Giacomo), cui faceva capo anche Vasön. Fino alla soppressione dell'abbazia di Pfäfers (1838) la parrocchia fu servita dai monaci. Dopo un incendio del villaggio (1755) la chiesa fu ricostruita. Dal 1803 V. fa parte del com. di Pfäfers. Nel 1970 a V. fu aperta la clinica termale reumatologica e di riabilitazione, che sfruttava le acque termali dei bagni di Pfäfers.


Bibliografia
MAS SG, 1, 1951, 250-254
– F. Perret, «Merkwürdigkeiten und Schönheiten von Valens», in Terra plana, 1977, n. 1, 37 sg.

Autrice/Autore: Jakob Kuratli Hüeblin / sma