Abtwil (SG)

Località principale del com. di Gaiserwald (SG), A. è sede dell'amministrazione com.; (1200 ca.: Appiwilla). Pop: ca. 300 ab. (45 case) nel 1818, ca. 400 verso il 1900, 2403 nel 1970, 4367 nel 1990. Sul territorio di Gaiserwald si formarono per fasi successive tre insediamenti: A., sviluppatosi attorno alla curtis di Appwile (1357) e già menz. da Vadiano come "piccolo villaggio", Sankt Josefen, sorto nel XVII sec., ed Engelburg. Nel 1904-05 August Hardegger costruì l'odierna chiesa neogotica e la casa parrocchiale. Alle tradizionali attività legate all'agricoltura e all'artigianato si affiancò nel XIX sec. l'industria (ricamo a domicilio e nelle fabbriche). Verso il 1860 ad A. e nei dintorni erano attivi una trentina di artigiani e piccoli commercianti; venivano inoltre prodotti fabbricati in lino e in cotone. Gli ab. di A. lavorano da sempre soprattutto nella vicina San Gallo. A partire dagli anni '60 un numero crescente di persone ha lasciato la città per stabilirsi ad A., attualmente composto dal nucleo vecchio (in gran parte scomparso), dal complesso di case unifam. sul Sonnenberg e dalla zona industriale vicina a un parco di divertimenti della Migros (Säntispark). Il villaggio fa oggi parte dell'agglomerato urbano di San Gallo.


Bibliografia
– E. Ziegler, Gaiserwald in alten Ansichten, 1983 (19962)
– W. Beeler, Gaiserwald vor dem Tobel, 1984
– D. Studer, Ortsbildinventar der Gemeinde Gaiserwald, 1990

Autrice/Autore: Ernst Ziegler / vfe