02/09/2003 | segnalazione | PDF | stampare

Carre, Le

Diviso in C. d'Amont e C. d'Aval, C. è una frazione del com. di Meinier (GE); (1289: Ursez, Ursel; 1540: Le Carre). A C. d'Aval sono state ritrovate tombe con copertura a lastroni del V-X sec. Nel ME il capitolo cattedrale di Ginevra e il priorato di Saint-Jean vi possedevano delle terre. Dopo la Riforma, la sovranità su C. appartenne a Ginevra e a Berna, poi, dopo il trattato di Losanna del 1564, a Ginevra e al duca di Savoia. Nel 2001 scavi effettuati nella proprietà di La Touvière (C. d'Aval) hanno portato alla luce le strutture di una bastia in legno, attestata nel 1339, e i resti della fortezza in pietra (detta Bâtie Compey, Bâtie Cholay, Soubeyron, Sonneyro, Rouelbeau, Roillebot) che ne prese il posto attorno al 1355 e che appartenne ai Ferney, poi ai Lullin e infine a Jacques de Loys. Nella proprietà, anticamente possedimento delle fam. de Carro (originari di C.), Fabri e Turrettini, viene prodotto vino.


Bibliografia
– L. Blondel, Châteaux de l'ancien diocèse de Genève, 1956
– P. Bertrand, Histoire du territoire de Meinier, 1957
– J. Terrier, «Découvertes archéologiques dans le canton de Genève en 2000 et 2001», in Genava, n.s., 50, 2002, 375-383

Autrice/Autore: Martine Piguet / pcr