Delémont (baliaggio, distretto)

Baliaggio o signoria del principato vescovile di Basilea dal 1271/78 al 1792, distr. poi cant. del Dip. franc. del Mont-Terrible (1793-1800), circoscrizione del Dip. franc. dell'Haut-Rhin (1800-13), baliaggio (1815-31) poi distr. bernese (1831-1978), distr. del cant. Giura dal 1979. Dal 1976 il suo territorio comprende tutta la valle di D., situata fra due catene del Giura corrugato intersecate dalle chiuse della Birsa.

Nell'alto ME, il Sornegau (paese della Sorne) dipendeva dai duchi d'Alsazia; comprendeva la valle di D. (dal punto di vista geografico, la valle della Sorne) e il territorio della futura prepositura di Moutier-Grandval, e costituiva un'avogadria, detenuta successivamente dai conti di Alsazia, d'Eguisheim, de Soyhières e von Pfirt. I maior, nominati dal vescovo di Basilea, divenuto signore con la donazione del 999, venivano insediati dall'avogadro. D. passò definitivamente sotto la giurisdizione temporale del vescovo in seguito agli accordi del 1271 e del 1278 con i conti von Pfirt. Dalla signoria di D. dipendeva anche la piccola signoria, detta Courtine, di Bellelay. Il castellano o gran balivo di D. era assistito da due luogotenenti, uno per la città e la valle, l'altro per la prepositura di Moutier-Granval, che dal profilo amministrativo faceva parte del baliaggio di D. Sebbene in ambito militare appartenessero alla stessa circoscrizione, la valle e la città di D. avevano istituzioni separate. I tredici "villaggi liberi" della valle (Bassecourt, Boécourt, Bourrignon, Courfaivre, Courroux, Courtételle, Develier, Glovelier, Movelier-Pleigne, Rebeuvelier, Roggenburg, Undervelier, Vicques) vengono menz. per la prima volta nel 1382 in un documento che confermava il diritto consuetudinario in vigore. Un atto del 1430 precisava i diritti e gli obblighi del vescovo e dei suoi sudditi. Gli statuti com. redatti nel 1562 rimasero in vigore fino alla conclusione dell'ancien régime. Il baliaggio contava 20 giurisdizioni (mairie) e altrettante parrocchie; queste ultime dipendevano dal capitolo rurale di Salignon (ted. Salsgau), uno dei decanati della diocesi di Basilea. Dal 1407 al 1580 un trattato di comborghesia legò la città e la valle di D. a Basilea.

Dopo l'annessione dell'effimera Repubblica rauracica alla Francia nel 1793, il baliaggio di D. divenne un distr. (fino al 1795) poi cant. del Dip. del Mont-Terrible, e in seguito una circoscrizione dell'Haut-Rhin (1800-13), diretto da un sottoprefetto. Fra il 1798 e il 1814 ne fece parte anche il territorio sviz. dell'ex principato vescovile di Basilea. La circoscrizione contava cinque cant., nell'accezione franc. del termine: Laufen, D., Moutier, Courtelary e Bienne. Dal 1815 al 1846 il baliaggio, poi distr. di D. comprendeva anche la regione di Laufen. Nel 1831 il balivo venne sostituito da un prefetto e un pres. di tribunale.

Il 23.6.1974, in occasione della prima votazione, il distr. si pronunciò per la creazione del cant. Giura con 11'070 voti favorevoli e 2948 contrari. Solo tre com. su 23 si espressero negativamente: Ederswiler, Rebévelier e Roggenburg. Rebévelier fu annesso al distr. di Moutier, Roggenburg a quello di Laufen. Ederswiler, che a quell'epoca non confinava con la regione di Laufen, dovette accettare di entrare nel cant. Giura, diventandone l'unico com. germanofono. Nel settembre del 1975, quando si svolse il terzo plebiscito, i sei com. della valle di D. (Châtillon, Corban, Courchapoix, Courrendlin, Mervelier, Rossemaison), che avevano sempre fatto parte della prepositura di Moutier-Grandval e poi del distr. di Moutier, decisero di aggregarsi a D. Fra il 1976 e il 1996, il distr. comprendeva 27 com. Il ventottesimo, Vellerat, si unì a D. l'1.7.1996, dopo una lunga procedura conclusasi con la votazione fed. del 10.3.1996.


Bibliografia
– A. Quiquerez, Histoire des institutions politiques, constitutionnelles et juridiques de l'Evêché de Bâle, des villes et des seigneuries de cet Etat, 1876, 362-401
– P. Rebetez, «La Vallée et le Val Terbi: leurs particularités», in Centenaire du journal Le Jura 1850-1950, 1950, 280-308
– E. Erismann, Delémont et la vallée, 1958
– A. Chèvre, «Bourgeois et non bourgeois sous l'Ancien Régime dans la vallée de Delémont», in Actes SJE, 1960, 237-269
Delémont et son district, 1985

Autrice/Autore: François Kohler / gbp