Diesbach (GL)

Ex comune GL, dal 2004, unitamente a Hätzingen, parte del comune di Luchsingen, integrato nel 2011 nel comune di Glarona Sud; (ca. 1350: Diesbach). Villaggio lungo la strada nell'Hinterland glaronese, sul lato destro della valle della Linth fra Hätzingen e Betschwanden: D. sul cono di deiezione di Rufibach, Dornhaus su quello di Diesbach. Pop: 466 ab. nel 1837, 419 nel 1850, 525 nel 1888, 461 nel 1900, 476 nel 1950, 237 nel 2000. Fino al 1395 D. versò tributi al monastero di Säckingen. Vestigia di una torre medievale presso Bürgli a Dornhaus. In origine D. appartenne alla parrocchia di Glarona, dal XIV sec. a quella di Betschwanden; nel 1528 la maggior parte della pop. passò alla fede rif. Già nel ME accanto al bestiame minuto veniva allevato il bestiame grosso. Fino alla fine del XVIII sec. venne coltivata la canapa, utilizzata per la fabbricazione di tessuti misti, in lana e canapa. La principale fonte di entrate durante il XVIII sec. fu la manufattura dei filati di cotone. Nel 1773 l'imprenditore Adam Schiesser fece costruire la casa Zum Sunnezyt e incaricò i fratelli Moosbrugger di eseguire gli stucchi in stile rococò. Tra il 1711 e il 1835 vennero ampliate le proprietà com. attraverso l'acquisto di numerosi beni. La povertà provocò l'emigrazione di un settimo della pop. tra il 1845 e il 1848. Agli inizi del XIX sec. si diffuse la tessitura a domicilio; attorno alla metà del sec. venne avviata a D. l'impresa tessile Legler & Co AG, attiva ancora nel 2000. L'odierno edificio scolastico fu costruito nel 1886. Dal 1984 al 2004 D. ha costituito un circondario scolastico con Rüti e Betschwanden per l'insegnamento elementare.


Bibliografia
– G. Heer, Bilder aus der Geschichte von Diesbach-Dornhaus, 1891
– E. Knüsli, «Das Haus "zum Sunnezyt" in Diesbach», in Neujahrsbote für das Glarner Hinterland, 6, 1972, 7-29
– E. Knüsli, H. J. Streiff, «Das Thomas-Legler-Haus», in Neujahrsbote für das Glarner Hinterland, 25, 1991, 135-139

Autrice/Autore: Karin Marti-Weissenbach / lta